piacere

Piacere ed invecchiamento: vari modelli di rappresentazione

I risultati di questa indagine consento di descrivere le componenti dei piaceri negli anziani di oltre 65 anni rispetto alla rappresentazione che ne hanno le persone dai 15 ai 64 anni.
Articolo pubblicato nella rivista “Soins Gérontologie”, n° 115, SETTEMBRE/OTTOBRE 2015.

I risultati della prima indagine europea sull’invecchiare bene

Mai come oggi gli anziani hanno avuto così tante forze fisiche per fare ciò che amano e sembrano voler sfruttare al massimo quest’opportunità. Nel 2013, l’analisi dei risultati di una prima indagine, condotta soltanto in Francia, aveva già mostrato come gli anziani, anche quelli di età più avanzata, avessero la sensazione di avere “una vita davanti”.

Il righello ÉVIBE, primo strumento di valutazione semplice e istantanea del benessere

Con il progetto ÉVIBE (ÉValuation Immédiate du Bien-être – Valutazione immediata del benessere) l’IBV (Institut du Bien Vieillir – Istituto dell’invecchiare bene) ha sperimentato in collaborazione con le case di riposo per anziani non autosufficienti del gruppo Korian uno strumento di valutazione immediata del benessere. Nell’ottica di miglioramento costante delle cure e della qualità di vita degli ospiti delle case di riposo per anziani non autosufficienti, si stava cercando di creare uno strumento di facile impiego per il personale curante e utilizzabile anche dai parenti degli ospiti.